VARIETA’ DI TARTUFO PRESENTI IN SICILIA

TARTUFO NERO PREGIATO

tartufo-nero

Nome scientifico: TUBER MELANOSPORUM VITT.

Nome comune: tartufo nero pregiato, conosciuto anche come tartufo di Norcia o Spoleto o truffe de Perigord per i francesi.

Descrizione: Ha una forma è globosa un aspetto abbastanza omogeneo e tondeggiante con verruche poligonali all’apice. Il colore bruno nerastro della superficie assume sfumature color ruggine allo sfregamento. L’interno è solcato da venature chiare e sottili, molto ramificate. La carne o gleba è chiara, il suo profumo è intenso, aromatico e fruttato. La dimensione può raggiungere e anche superare quello di una grossa mela.

Luoghi: Cresce nelle zone collinari e montane tra i 100 e i 1000 metri s.l.m. Le piante con cui si sviluppa in simbiosi sono principalmente: roverella, leccio, cerro, carpino nero, nocciolo; secondariamente tiglio, cisto, rovere, farnia. viene raccolto a pochi centimetri sottoterra Dopo il tartufo bianco è considerato il più pregiato a livello commerciale ed è uno dei protagonisti della cucina internazionale. Dove cresce il tartufo nero di solito la vegetazione scarseggia e sotto l'albero l'erba è rada a causa dell'azione del micelio. Le tartufaie naturali per il tartufo nero pregiato, prediligono terreni calcarei dell'Era, con presenza di sabbia, Iimo e argilla ben proporzionati e tessitura da franco sabbiosa a franco limosa. E' possibile osservare anche la presenza di una mosca particolare l'Anisotoma Cinnamomea che normalmente deposita le uova nelle vicinanze del tartufo.

Periodo di raccolta: Viene raccolto durante tutto il periodo invernale ed in particolare nei primi mesi dell’anno da Dicembre a Marzo.

ACQUISTA

Il tuo nome (richiesto)

La tua email (richiesto)

Quantità

Il tuo messaggio

 

TARTUFO NERO INVERNALE

tartufo-nero-invernale

Nome scientifico: TUBER BRUMALE VITT.

Nome comune: tartufo nero invernale o trifola nera.

Descrizione: Spesso viene confuso con il tartufo nero pregiato perché condivide lo stesso habitat e lo stesso tipo di piante simbionti. Si presenta con una superficie leggermente verrucosa e di colore nero brunastro All'interno la carne scurisce evidenziando le venature bianche. Profuma di noce moscata Commercialmente il suo valore è dimezzato rispetto al nero pregiato.

Luoghi: e cresce in inverno sotto le latifoglie in climi temperati.

Periodo di raccolta: Principalmente da dicembre a marzo.

ACQUISTA

Il tuo nome (richiesto)

La tua email (richiesto)

Quantità

Il tuo messaggio

 

IL TARTUFO BIANCHETTO

bianchetto

Nome scientifico: TUBER BORCHII VITT o Borchii Vitt.

Nome comune: tartufo bianchetto O MARZUOLO.

Descrizione: Esteriormente può essere confuso con il Tuber Magnatum, perché in origine si presenta con le stesse caratteristiche, irregolare, liscio e di colore bianco sporco ma quando giunge a maturazione diventa più scuro. Anche la gleba da inizialmente chiara, mano a mano che giunge a maturazione diventa più scura. L'odore è la caratteristica che lo contraddistingue dal tartufo bianco, perché se all'inizio è tenue e gradevole in un secondo tempo diventa aglioso e nauseante. Ha per questo motivo un valore commerciale inferiore al tartufo bianco.

Luoghi: Cresce in terreni di tipo calcareo, spesso nei boschi di latifoglie e conifere.

Periodo di raccolta: Il periodo di raccolta è da Gennaio ad Aprile.

ACQUISTA

Il tuo nome (richiesto)

La tua email (richiesto)

Quantità

Il tuo messaggio

 

IL TARTUFO ESTIVO o SCORZONE

scorzone

Nome scientifico: Tuber Aestivum Vitt.

Nome comune: IL TARTUFO ESTIVO o SCORZONE.

Descrizione: ha una consistenza dura e rugosa della sua scorza che è nero-bruna ricca di verruche piramidali, sporgenti e grandi. Le sue dimensioni variano da quelle di una noce a quelle di una grossa mela. La forma è irregolarmente ovoidale o tondeggiante. La polpa a maturità è di un gradevole color nocciola attraversata da numerose vene di colore bianco che in sezione conferiscono un colore marmorizzato. ha un profumo dolciastro terroso un gusto gradevole.

Luoghi: raccolto in prossimità della superficie del terreno.

Periodo di raccolta: Il periodo di raccolta è da Maggio ad Agosto.

ACQUISTA

Il tuo nome (richiesto)

La tua email (richiesto)

Quantità

Il tuo messaggio

 

TARTUFO UNCINATO

uncinato

Nome scientifico: Tuber Uncinatum Chatin.

Nome comune: Tartufo Uncinato o tartufo nero noto in Francia come Truffe de Bourgogne.

Descrizione: peridio o scorza verrucosa di colore nero, con verruche poco sviluppate.

Luoghi: si sviluppa nella stessa zona del tartufo estivo. La raccolta avviene prevalentemente in zone fresche con umidità costante tutto l'anno; infatti mal sopporta la siccità estiva e gradisce le esposizioni a mezza ombra e le altitudini più elevate. Si trova soprattutto in ambienti protetti dall'azione diretta dei raggi solari come valli profonde, e versanti esposti a Nord. Per quanto riguarda il suolo il tartufo uncinato gradisce terreni argillosi, calcarei, ma vegeta anche in suoli compatti purché non si verifichino ristagni idrici prolungati. Cresce in simbiosi con pioppi, tigli, querce noccioli e faggi.

Periodo di raccolta: lo si trova da metà settembre a febbraio.

ACQUISTA

Il tuo nome (richiesto)

La tua email (richiesto)

Quantità

Il tuo messaggio

 

TARTUFO MOSCATO

moscato

Nome scientifico: TUBER BRUMALE VAR. MOSCHATUM DE FERRY.

Nome comune: TARTUFO MOSCATO tartufo brumale, tartufo invernale.

Descrizione: Chiamato volgarmente tartufo moscato, si presenta molto simile, dal punto di vista morfologico, al Tuber brumale dal quale si distacca, soprattutto, per l’odore più intenso e per il colore della gleba tendente non al grigiognolo, ma al beige-marrone. E’ di piccole dimensioni, da 2 a 10 cm di diametro. la scorza è nera con verruche non molto evidenti, la polpa è marrone con venature grandi e chiare. Emana un forte odore di muschio con sapore piccante. inoltre le spore presentano alla superficie spinule molto più lunghe. Vive negli stessi ambienti del T. brumale ed ha più o meno il suo stesso valore commerciale, anche se presenta un sapore più marcato.

Luoghi: nei boschi di latifoglie (soprattutto querce) interrato in terreno calcareo.

Periodo di raccolta: dicembre marzo.

ACQUISTA

Il tuo nome (richiesto)

La tua email (richiesto)

Quantità

Il tuo messaggio